NEVER POLITICALLY CORRECT!

 

Un gran parlare, tanto frastuono, associazioni cattoliche che addirittura fanno comunicati stampa, porpore e paonazzi che si stracciano le vesti filettate. E che cosa mai sarà successo?! Un ministro alza un Rosario e invoca il Cuore immacolato di Maria “perché ci conduca alla vittoria”. Come disse il grande Johnny Dorelli nelle vesti di S.Filippo Neri in quel monumentale “State buoni se potete”: “mò me pare che stamo un po’ a esagerà”! Un Paese, l’Italia, dove nessuno pubblicamente si indigna, né a livello istituzionale né a livello personale, sulla castrazione non chimica ma fisica, dei simboli della fede cristiano-cattolica o ancor più della loro denigrazione, della loro negazione e della loro profanazione. Un Paese che non si indigna dinanzi a questa realtà gravissime….ripeto gravissime…,si indigna solo per il  “politicamente corretto”…, dinanzi alla strumentalizzazione di un simbolo religioso. Siamo davvero alla follia….e non mi venite a dire che la strumentalizzazione è più grave della violenza, perché non ci sto! Il gesto di strumentalizzare la fede per un successo politico è oggettivamente sbagliato, però io credo che Dio dinanzi ad un uso sbagliato di una realtà, nella sua misericordia, può anche trarne un bene, come sappiamo dalla storia; ma dinanzi ad un rifiuto… cede. Siamo noi a dover difendere con ragionevolezza e amore i simboli e i segni di quello che è il sacrario più intimo della nostra vita: la fede. C’è un atto che nel diritto canonico è il più grave in assoluto, è chiamato “delitto” e reca con se la scomunica ipso facto: la profanazione dell’Eucaristia, il tesoro più prezioso che la Chiesa possiede, la cosa più santa che ha. Ebbene dinanzi a fatti così obbrobriosi per la coscienza di un credente, come un sacrilegio eucaristico, non c’è nessun cattolico che si indigna pubblicamente, non ci sono aggregazioni cattoliche che si pronuncino, né vescovi che gridino con tutta la loro voce, il loro dolore. Fatti come questi, passano sempre in sordina, come gli sfratti dei crocifissi, gli esili dei presepi, ed ora anche le tendine amovibili nei cimiteri. SIAMO ALLA FOLLIA! Spesso come Chiesa non sembriamo molto diversi dai Centri sociali, nel senso che tutto ciò che va sul sociale e politico, ha valore… e quindi un gesto come quello del ministro, mentre tutto ciò che riguarda la sfera della spiritualità, del rispetto profondo e pubblico per la fede sono invece fatti secondari e privati. Ho sentito un cardinale dire che “la politica è laica”… ma il Cardinale ben saprà che l’aggettivo laico non vuol dire esclusione ma inclusione di tutte le voci di un popolo, perché questo significa “laico”: appartenente a un popolo. E nel popolo italiano ci sono anche i cattolici, ci sono anche io come prete e come cattolico… e non so voi, ma io voglio essere rispettato per la mia fede! Le tendine amovibili mettetevele in cucina… che ci stanno molto bene.  Buona domenica!

P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

1965 – 27 maggio – 2019

54° Anniversario della Dedicazione della nostra Chiesa parrocchiale: lo ricorderemo con la S. Messa solenne alle ore 19,00 presieduta dal P. Generale dei Rogazionisti. Nella stessa Messa saranno presenti tutti i bambini del Catechismo con le loro famiglie per chiudere ufficialmente l’anno catechistico e ringraziare il Signore dei Sacramenti ricevuti. Tutti siamo invitati per rendere gloria a Dio!

 

 

 

 

 

 

 

SANT’ANNIBALE 2019

 

 

TRIDUO DI PREPARAZIONE ORE 19,00 DEL 29-30-31 MAGGIO

predicato da P. Matteo Sanavio, consigliere generale dei Rogazionisti.

 

 

 

 

Il 29 maggio al termine della Messa inaugureremo la Pesca di beneficenza 2019

1° giugno: solennità del nostro titolare e patrono

07.30   –  Lodi solenni

08.00 – 09.00  –  SS. Messe e benedizione delle spighe

12.00  –  Adorazione comunitaria per le vocazioni

18.00  –  Vespri solenni e Benedizione Eucaristica

19.00  –  Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. Salvatore Ligorio, Arcivescovo metropolita di Potenza. SEGUIRA’ OMAGGIO FLOREALE AL MONUMENTO E  FESTA SUL SAGRATO.

 

 

 

 

 

 

 

 

ASCENSIONE 2019

Giovedì 30 maggio, 40 giorni dopo la Pasqua, è l’Ascensione di Gesù al cielo (anche se liturgicamente in Italia la solennità si celebra domenica prossima): ci ritroveremo al termine della Messa delle 19 per una gioiosa e antica funzione religiosa con cui saluteremo l’immagine del Signore Risorto. Vi invito a partecipare numerosi! L’indomani, inizia la Novena di Pentecoste che faremo sempre alla Messa delle 9. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Conclusione del mese di maggio 2019

Ore 18.15  –  S. Rosario solenne (alla cappella della Madonna)

Ore 19.00  – S. Messa e scoprimento di un nostro antico dipinto mariano da poco restaurato

Ore 20.00  –  OFFERTA DEI CUORI (sul sagrato)

Ore 20,30  –  CONCERTO MARIANO DEI BAMBINI (in chiesa) in onore della Madonna e per la Festa della mamma.

 

 

 

 

 

 

L’ANNO EUCARISTICO / 23

     

 Il cuore dei nostri piccoli oggi…

Caro Gesù,

ci siamo davvero ormai! Tra qualche giorno io e i miei amici riceveremo la nostra Prima Comunione. Sono molto emozionato nell’attesa che arrivi domenica. Quando ho iniziato il catechismo, sembrava così lontano l’incontro con Te, alla Tua Mensa. Invece questi due anni sono trascorsi in un attimo, con gioia ed entusiasmo, con la voglia di stare insieme e di conoscere Te, con la tenerezza e la pazienza di chi ci è stato accanto per sostenerci e per rispondere alle nostre domande di bambini. Finora  ho osservato chi fa la Comunione con curiosità, rincorrendo i miei pensieri. Cosa cambierà per me questo momento? Tu mi ami e mi tieni per mano da sempre. Ma  l’unione con Te nell’Eucarestia,  in questo giorno così speciale,  sarà un nuovo inizio per portare il Tuo amore agli altri e per dare la mano a chi ha bisogno, come Tu fai con me.    (Tommaso)

 

 

Caro Gesù,

in questo giorno così importante per noi, dopo due meravigliosi anni di preparazione, ti riceviamo sotto forma di Pane e di Vino per rimanere in comunione con Te. Con il tuo corpo nutriamo il nostro cuore e la nostra anima per rimanerti vicino come amici. Tu sarai sempre il nostro AMICO più caro, ci guiderai nel cammino della vita e ci aiuterai ad amare tutti quelli che ci sono accanto. Grazie Gesù per averci fatto questo grande dono e fa che possiamo restare sempre uniti a Te!  (Maria Carolina)

 

Tags: , , , ,

Lascia un commento