PREGHIERA DEL MINISTRANTE

 

 

 

immagine11

 

 

 

Dio Padre,

nel tuo grande amore ci hai amato per primo,

quando ancora non eravamo nati. 

Hai posato il tuo sguardo su ciascuno di noi

e ci hai chiamati al tuo servizio nell’essere

segno del tuo amore per gli altri.

Donaci la capacità di esserlo veramente!

Cristo Signore,

che sei per ogni uomo

l’Amore incarnato del Padre

e tutta la tua vita è stata un dono per noi,

fa’ che la nostra stessa

vita sia un dono per il mondo,

nelle realtà concrete in cui siamo inseriti:

famiglia, scuola, parrocchia…

Spirito d’amore,

che susciti vocazione nella tua Chiesa,

fa’ risuonare la tua voce nel mio cuore

e fammi capire il posto

che devo occupare in essa.

Già da adesso voglio impegnarmi

nel mio piccolo a vivere la tua amicizia

e così essere tuo testimone.

O Maria,

che hai fatto della tua vita un Magnificat al tuo Signore,

siimi sempre vicina

nel mio cammino secondo il progetto di Dio.   Amen

 

 

^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^

 

Vita della Parrocchia

 

 

 

♦   Domenica 20 novembre – Chiusura del Giubileo

Oggi, solennità di Cristo Re, si conclude solennemente il Giubileo della misericordia con la chiusura della Porta Santa di S. Pietro da parte del Santo Padre. Ringraziamo il Signore per tutta la grazia donata alla Chiesa e al mondo lungo il corso di questo Anno Santo.

 

♦  Domenica 20 novembre – Vestizione dei ministranti

Oggi, domenica 20 novembre, come è tradizione nella nostra Parrocchia nella solennità di Cristo Re, avremo la gioia della Vestizione di 13 nuovi ministranti durante la S. Messa delle 10,30. I bambini si sono preparati ieri pomeriggio con un Ritiro spirituale. Siamo tutti invitati alla celebrazione, mentre li affidiamo alla vostra preghiera. Dopo la Messa, seguirà la festa in Oratorio.

 

 ♦   Lunedì 21 novembre – Giornata delle claustrali

Nella memoria della Presentazione di Maria al Tempio, si celebra in tutta la Chiesa la “Giornata delle claustrali”: ringraziamo il Signore per l’offerta della loro vita. Sull’esempio di S. Annibale, sosteniamole con la preghiera e con l’aiuto economico; quest’anno il nostro pensiero vada soprattutto ai monasteri distrutti dal terremoto.

 ♦   Sabato 26 novembre – Mercatino di Natale

In serata apre il tradizionale Mercatino di Natale nella sala Sant’Annibale. Il ricavato quest’anno sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia. Siate generosi!

 

♦   Domenica 27 novembre – Concorso dei Presepi

Anche quest’anno, con l’inizio dell’Avvento, lanciamo il “Concorso dei presepi natalizi”. Occorre iscriversi in segreteria entro l’8 dicembre. Passerà a valutarli la commissione dei “presepisti”, costituita dai quattro papà che ogni anno costruiscono il presepe nella nostra chiesa. La premiazione dei tre presepi più belli avverrà durante la festa di S.Lucia in oratorio la sera del 13 dicembre.

 

♦   Domenica 27 novembre – Consegna della Bibbia

Nella I domenica di Avvento siamo soliti ogni anno, celebrare la 1^ delle tre consegne ai Cresimandi. Pertanto domenica prossima, durante la S. Messa delle 10,30 presieduta dal novello sacerdote, P. Claudio Pizzuto, ci sarà la “Consegna della S. Scrittura” ai Cresimandi del 1° anno.

 

 

 

^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^

Immagine1

Mustìola

23 novembre

 

Via S. Mustìola 27, ma il navigatore non lo sa. Ci fermiamo nella piazzetta della piccola frazione di montagna: dopo un po’ ci viene incontro la signora che abbiamo contattato e ci conduce a piedi per un grazioso sentiero sul quale un cartello indica che quella è “via S. Mustìola”. La strada porta direttamente alla chiesa parrocchiale, anch’essa intitolata alla santa che è poi la patrona del borgo. Dentro la chiesa, una grande pala la ritrae solenne nella gloria del suo martirio e accanto alla chiesa, la struttura dove faremo il Camposcuola parrocchiale 2016. Mi sono imbattuto per la prima volta con questa martire il 1° maggio scorso, quando con gli animatori del Campo, siamo andati a fare un sopralluogo a Scavolino di Pennabilli, una piccolissima frazione di montagna nella Diocesi di S. Marino, tra le magnifiche colline del Montefeltro. In quel bellissimo posto abbiamo svolto il Camposcuola estivo con i nostri ragazzi e in quella chiesa, vicino all’immagine della santa martire, i ragazzi hanno vissuto l’esperienza di momenti indimenticabili col Signore. Come la venerazione di Mustìola sia giunta a Scavolino non lo so, ma credo sia stato molto facile perché il corpo della martire è custodito a 150 Km nel Duomo di Chiusi (SI) in Toscana. E’ la più antica martire toscana (siamo nel 274), anche se Mustìola non è toscana ma viene da Roma. La sua famiglia è una gens imperiale: suo cugino è l’imperatore Claudio II, ma lei vuole stare fuori dagli intrighi di corte e dalle beghe politiche. Per questo, quando a Roma i conflitti peggiorano, lei fugge via verso la Toscana, approdando a Chiusi. Non si sa se quel viaggio l’abbia convertita al cristianesimo, come sostiene chi afferma che sia stata battezzata dal vescovo di Chiusi; oppure è giunta da Roma che era già cristiana. La persecuzione raggiunge anche il borgo toscano: i cristiani vengono imprigionati e Mustìola li va a trovare in carcere, recando conforto spirituale e sostegno materiale. Se fosse vissuta oggi, forse sarebbe andata a fare volontariato nelle carceri dove tanti battezzati gemono per pagare il debito alla giustizia umana; forse sarebbe andata in Medioriente dove i cristiani vengono detenuti e uccisi. “Visitare i carcerati” è un’opera di misericordia e S. Mustìola l’ha compiuta profondamente, tanto che proprio per quest’opera è stata martirizzata. Papa Francesco nella Bolla di indizione del Giubileo della misericordia che oggi si chiude, aveva stabilito che anche i carcerati, varcando la soglia della loro cella, avrebbero potuto accogliere il dono dell’indulgenza. E’ vero che ivi sono giustamente detenute persone che si sono macchiate dei più orrendi crimini, ma è anche vero che tanti di loro compiono in carcere un cammino straordinario di conversione, grazie all’aiuto di fratelli che, come Mustìola, si fanno portatori della misericordia di Dio.

 P. Pasquale

 

 

 

mustiola_chiusi

Tags: , , ,

Lascia un commento