“Lo spezzò” / 2

 

 

 

 

 

 

Abbiamo iniziato il nostro viaggio tra i frammenti del Corpo di Cristo spezzato, segno della sua vita donata. Colligite fragmenta”“raccogliete i frammenti perchè nulla vada perduto” (Gv 6,12) fu il monito di Cristo nell’episodio della moltiplicazione dei pani. Solo a chi spezza il pane, cadono i frammenti, ammonivano gli antichi, come solo chi fa’ qualcosa, si sporca le mani. A che serve avere le mani pulite, se le tieni in tasca?!…se non fai nulla per gli altri?! Così, speriamo che questa Quaresima Eucaristica in cui ci stiamo avventurando, porti  piano piano anche noi a raccogliere le dodici ceste di pani avanzati, come le folle di quel giorno duemila anni fa. I frammenti del Corpo di Cristo sulla Croce parlano da soli, non hanno bisogno che alcuno li presenti. Già la riflessione di mons. Marini sul silenzio di Cristo ci ha spinti in tal senso, ma saranno soprattutto i prossimi venerdì a farci entrare in profondità sul mistero del Corpo dato e del Sangue versato nella Passione. Abbiamo sempre la possibilità stupenda di attingere a questo dono nella Celebrazione e nell’Adorazione dell’Eucarestia. Egli è lì, preso, dato, spezzato, versato. Non come la Cananea che rivendica il diritto di avere almeno per sè le briciole che cadono dalla tavola dei figli, ma noi dell’intero Pane, dell’intero Corpo possiamo disporre, senza chiedere, senza meritare, senza comprare, ma tutto nella gratuità assoluta. “Non ti ho amato per scherzo!” disse Gesù alla nota mistica di Foligno. Ma questa Quaresima viene anche per scoprire e abbracciare il Corpo spezzato di Cristo nei corpi spezzati di quanti soffrono. Domenica scorsa una giovane donna che a volte vedo a Messa e che cammina piegata, era felice perchè aveva sentito in Chiesa che anche lei, col suo corpo piegato era “Eucaristia”. Non ho avuto modo e coraggio di chiederle nulla… è stato un battito di ciglia questa sua affermazione, ma credo proprio che questa giovane donna fosse ammalata di sclerosi multipla, malattia alla quale, tramite l’AISM, abbiamo dedicato come Parrocchia la I Domenica di Quaresima. Oggi, nella II Domenica, tramite LIBERA conosceremo e abbracceremo le vite spezzate dalle mafie, da ogni mafia. Non solo le vite degli innocenti ai quali è stata strappata, ma anche la vita di chi resta, che non sarà mai più lo stesso. Questo prossimo inizio di primavera, sia non solo la Giornata mondiale per tutte le vittime delle mafie, ma anche la rinascita della nostra coscienza che vuole portare una primavera nuova nella Chiesa e nella società. E così sarà celebrata davvero quella Messa sul mondo che tutti i profeti di questa terra hanno sempre  sognato. Buona Primavera!

P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

°°°   QUARESIMA 2019   °°°

 

 

 

APPUNTAMENTI DI QUESTA SETTIMANA

 

 

 

VENERDI’ 22 MARZO

IL VOLTO DEL CROCIFISSO RISORTO – PROF. DON DOMENICO REPICE, sindonologo, iconologo e teologo                                                                                                  

 

 

II DOMENICA DI QUARESIMA

17 MARZO ”LIBERA” “Il sangue di tuo fratello grida a me!” (Gn 4,10) VITE SPEZZATE DALLE MAFIE  

  

 

 

 

  III DOMENICA DI QUARESIMA

24 MARZO “UNITALSI” “Verrò e lo curerò” (Mt 8,7) MEMBRA SOFFERENTI DEL CORPO MISTICO

 

 

 

 

Via crucis: ogni Venerdi’ di Quaresima alle ore 17,00                      

 

 

 

via matris: ogni Sabato di Quaresima alle ore 18,00 

 

 

 

 

 

17 MARZO: SCUOLA DI FORMAZIONE EUCARISTICA

Oggi, domenica 17 marzo alle ore 17,00 il Parroco tiene nella Sala S.Annibale l’incontro mensile di formazione eucaristica sull’inno “Adoro te devote”, trasferito da Domenica 3/3 u.s. Tutti siamo invitati.

 

 

 

SAN GIUSEPPE 2019

 

 

 

 

 

16 – 17 – 18 marzo ore 18,45:

 

Triduo di preghiera in preparazione alla solennità

 

 

 

 

19 marzo

 

 

⇒  Ore 7,30 Lodi solenni

 

⇒  Ore 8,00 – 9,00  –  Messa e benedizione dei rami fioriti

 

 

⇒    Ore 13,00 Pranzo per i poveri  insieme al nostro Vescovo di settore

 

Per il pranzo, i volontari del “Gruppo Lazzaro” hanno già organizzato il tutto; abbiamo bisogno solo dei dolci (zeppole o bignè di piccole dimensioni), delle bibite e di persone che servano a tavola. Iscriversi in segreteria.

 

⇒  Ore 18,15 Vespri solenni

 

⇒  Ore 19,00 Santa Messa e Benedizione di tutti i papà

 

 

 

⇒   Ore 20,00 Inaugurazione della “Mostra permanente dei presepi”

 

 

Segue buffet nel salone parrocchiale     

 

 

 

 

 

 

Tags: , , ,

Lascia un commento