### E’ tra noi la Mia Mamma ###

 

Carissimi, ancora oggi vi dico quanto vi scrissi nel Bollettino del 27 gennaio: per me l’arrivo della Madonna che mi ha cresciuto e ha fatto germogliare la mia vocazione, sarà come accogliere mia madre che viene a trovarmi! Sarà molto significativo per me sentirvi vicini in questi giorni con la vostra partecipazione all’evento. Grazie!  P. Pasquale

 

 

 

 

 

### Dio ha a cuore la tua Vita! ###

 

Carissimi, le CATECHESI per giovani e adulti  proseguono ogni lunedì e giovedì alle 20,30 nella Sala S.Annibale. Un buon gruppo di parrocchiani sta già partecipando: vi invitiamo davvero di cuore a prenderne parte e a non lasciar passare invano il Signore.

       

 

 

          

### Apre l’Oratoriooooooooooooo ###

 

Cari genitori, oggi 17 febbraio, inauguriamo con gioia le attività dell’Oratorio dopo la Messa delle 10,30. L’Oratorio sarà aperto tutte le domeniche alla stessa ora. Ringraziamo le animatrici MEV (Melania, Eleonora e Valentina) e il loro coordinatore Salvotuttishow!

 

 

 

 

 

 

21 FEBBRAIO: CELEBRAZIONE DEL VESCOVO CON I CONSACRATI  DELLA PREFETTURA

 

Giovedì 21 febbraio alle ore 19,00 nella nostra chiesa parrocchiale ci sarà una solenne celebrazione eucaristica per tutti i consacrati della XIX prefettura. Presiederà il nostro Vescovo di settore, mons. Gianpiero Palmieri. Saranno presenti anche i parroci e i sacerdoti delle 13 parrocchie che compongono la Prefettura. Siamo tutti invitati.

 

 

 

 

 

 ### Giornata Missionaria Rogazionista ###

 

Domenica prossima 24 febbraio celebreremo la Giornata missionaria rogazionista, quest’anno dedicata alla missione dell’Angola. Saranno in mezzo a noi i missionari rogazionisti e sarà allestito un mercatino missionario nella Sala Sant’Annibale, il cui ricavato, insieme alla colletta domenicale, sarà devoluto al “Progetto Cuango” (Angola).

 

 

 

 

 

 

### Pellegrinaggio a Lanciano ###

 

In occasione dell’Anno Eucaristico, il prossimo 3 marzo è previsto un pellegrinaggio al Miracolo Eucaristico di Lanciano. Per info e iscrizioni rivolgersi in segreteria.

 

 

 

 

 

### Giornata della Raccolta Solidale ###

 

Il prossimo 9 marzo sarà la Giornata della Raccolta solidale: abbiamo bisogno di molti volontari. Quello che raccogliamo è per i bisognosi che assistiamo. Iscrivetevi al più presto in segreteria o contattate la sig.ra Cristina Alberti (340/2715525).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Santuario della Madonna degli Angeli

 

Il Santuario della Madonna degli Angeli, incastonato nella roccia, tra rupi e scoscendimenti si trova in contrada “Pantano”, agro di San Giorgio Lucano (MT) da cui dista circa quattro chilometri. E’ alle porte del Parco Nazionale del Pollino ed è costruito su un antichissima grotta da cui nasce il culto alla Madonna. Per il nome della contrada in cui è ubicato, la Vergine è cara ai Sangiorgesi col nome di “Madonna del Pantano”, ma il titolo angelico che possiede deriva dal fatto che i vari rinvenimenti prodigiosi della Sacra Immagine avvennero sempre alla presenza degli spiriti celesti.

La storia e la leggenda si intrecciano parlando di un’immagine della Madonna nascosta in questa grotta nei tempi della furia iconoclasta, poi dimenticata e ritrovata miracolosamente da cacciatori più volte nei secoli, sempre nel mese di maggio. Un dipinto nella grotta raffigura uno di questi rinvenimenti prodigiosi avvenuto nel maggio del 1535, perché i cacciatori, rapiti da una luce abbagliante, trovarono i daini e i cervi che inseguivano, genuflessi ai piedi della Madonna. Di certo storicamente c’è il fatto che in questa grotta di cui parla già il geografo Solino nel IV secolo, doveva esserci un insediamento di monaci basiliani, fuggiti dall’Oriente che lì vivevano una vita eremitica, consegnando alla storia una forte presenza cristiana e mariana. La storia del primo cristianesimo conosce la migrazione di questi monaci dalla Grecia verso il Sud Italia e il loro insediamento in diversi luoghi di Basilicata e Calabria. L’incisione di una croce nel tufo della grotta e gli scavi sottostanti testimoniano questa antica presenza.

Nel secolo scorso altre disavventure dovevano accadere: il 21 luglio 1901 la statua fu semidistrutta da un incendio; restaurata, fu riconsacrata ed incoronata lo stesso anno; nel 1984 infine venne trafugata. Fu allora scolpita un’altra simile e identica che riassume i secoli di storia, di fede e di amore di intere generazioni che trovarono in quel volto adorabile la speranza di vivere. E’ proprio il 35° anniversario di quel trafugamento e della costruzione della nuova immagine che ha spinto il Parroco e il popolo del mio paese a volere questo pellegrinaggio a Roma, dove non solo si vivrà il gemellaggio con la nostra Parrocchia, ma soprattutto l’incontro con il Santo Padre che benedirà la Sacra immagine e le nuove corone auree con cui nel prossimo Maggio la Madonna verrà incoronata.

Non so quando, ma in questo gemellaggio, anche noi restituiremo la visita a S. Giorgio Lucano, recandoci anche nella stupenda Matera, Capitale europea della cultura. W Maria!

P. Pasquale

 

 

 

 

 

Tags: , , ,

Lascia un commento