Cuore aperto per ferie!

 

 

 

 

Cari fratelli, con quest’ultima domenica di giugno va in vacanza anche il nostro Bollettino parrocchiale che riprenderà a Dio piacendo, il prossimo 8 settembre con la nascita della Madonna. Vi auguro un periodo di ristoro non solo nel corpo, ma soprattutto nella mente e nello spirito che sono quelle parti di noi che ne hanno più bisogno. Anch’io cercherò di farlo….e mi raccomando: non mandate in vacanza il Signore, perché “solo in Lui riposa l’anima nostra”! Perciò tutto chiuso per ferie, tranne il cuore…quello no: quello resta aperto per ferie. Vi metto qui di seguito gli orari estivi perché possiamo restare in comunione. Un abbraccio! Buone vacanze e a presto…    

  Il vostro Parroco

 

 

 

 

 

ORARI LUGLIO-AGOSTO 2019

 

Sante Messe feriali: 9,00 e 19,00

Sante Messe festive: 9,00-10,30-12,00-19,00

Apertura chiesa: 8-12; 17-22

  

Segreteria Luglio: martedì e giovedì 9,30-12; 17-19,30

Segreteria Agosto: chiusa

 Ora Santa per le Vocazioni del giovedì: sospesa

 

Adorazione Perpetua: 10-12; 17-19; 20-22

Adorazione notturna: luglio SI; agosto: sospesa.

 

 Liturgia delle Ore: 8,45 Lodi – 18,45 Vespri

Raccolta vestiario: sospesa; riapre il 25 settembre

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1° LUGLIO 2019

 

 

Conclusione UFFICIALE dell’anno eucaristico

 

Alle ore 19,00 di lunedì 1° Luglio con una solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Card. Robert Sarah, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino, concluderemo solennemente l’Anno Eucaristico.

Riterremo chiuso ufficialmente anche l’Anno pastorale 2018-19.

 

 

INVITO TUTTA LA PARROCCHIA E TUTTI I GRUPPI AD ESSERE PRESENTI !

 

 

L’Anno Eucaristico che era stato aperto il Giovedì Santo del 2018, dall’allora Vescovo di settore, mons. Marciante, si chiude in una data memorabile per noi. Il 1° Luglio 1886, dopo due anni di preparazione, Sant’Annibale portò in maniera stabile e definitiva l’Eucaristia in mezzo ai suoi poveri, in quel Quartiere malfamato della sua città, dove si era stabilito a vivere. Da quel giorno si avverò la Parola: “...e venne ad abitare in mezzo a noi”. Da quel giorno, quel “pezzo di terra maledetta divenne terra di benedizioni…terra promessa”. Da quel giorno, la missione e le opere fiorirono. Da quel giorno lo celebriamo ogni anno come un memoriale perenne. Il Signore conceda anche alla nostra Parrocchia, di rifiorire mediante l’Adorazione perpetua che Egli ha voluto piantare in mezzo a noi: ….e il miracolo del “Primo Luglio” si rinnoverà!          P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

Orario della Giornata

 

 

Sono sospese le Messe del mattino: si viene tutti alla sera!

07,30 Lodi solenni ed Esposizione Eucaristica

18,00 Vespri solenni e Benedizione Eucaristica

19,00 Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinale

20,00 Prosecuzione dell’Adorazione fino a mezzanotte nella cappellina

 

EVENTI ESTIVI 2019

 

non abbandonare il vero sole della tua estate!

Dal 2 luglio al 31 agosto l’adorazione PERPETUA avra’ il seguente orario: 10 – 12; 17 – 19; 20 – 22 ogni giorno (domenica: 17-19; 20-22; notturna solo luglio).  Diamo TUTTI, adoratori e non, la disponibilità per non abbandonare il Signore, compilando la scheda che trovate in fondo alla chiesa e mettendola  nell’apposita cassettina. Tranne la Notturna del sabato, i turni precedenti sono sospesi, riprenderanno il 1° settembre: in questi due mesi estivi, tutti gli adoratori disponibili dovranno convogliarsi verso queste ore. Il Signore vi riempirà di gioia e di pace, perché questa Opera è sua!

 

 

 

 

30 giugno – GIORNATA PER LA CARITA’ DEL PAPA

Nella domenica più vicina al 29 giugno, quanto si raccoglie sarà devoluto al Papa che ogni anno lo destina per varie situazioni di povertà e di emergenza nel mondo. Siate generosi.

 

 

 

 

2 luglio – Cuore immacolato di Maria

Il 2 luglio che è anche una data mariana (ricorrenza della Madonna delle Grazie), vogliamo fare memoria del Cuore Immacolato di Maria, dopo aver celebrato il Cuore di Gesù. Alle 19 celebriamo la Messa in suo onore e facciamo l’Atto di consacrazione personale al Cuore Immacolato di Maria. Quanti desiderano farlo, premettano la confessione sacramentale.

 

 

 

 

2-8 luglio – camposcuola dei nostri ragazzi

Come ogni anno, dal 2 all’8 luglio i nostri ragazzi accompagnati dagli animatori, faranno l’esperienza del Camposcuola estivo presso il monastero delle Clarisse di S.Agata Feltria (RN). Accompagnamoli nella preghiera perché possano davvero incontrare il Signore.

 

 

 

 

 

16 luglio – festa della Madonna del Carmelo

Il 16 luglio alle ore 19,00 celebriamo la festa della Madonna del Carmine con la tradizionale benedizione ed imposizione dello scapolare al termine della S. Messa. Maria vi attende!

 

 

 

 

26 luglio – ore 19,00: festeggiamo Sant’Anna

 

 

 

1-2 agosto – perdono di Assisi

Si può ricevere anche nella nostra Chiesa perché parrocchiale, partecipando alla Messa serale del 1° e del 2 agosto; troverete anche un sacerdote per le confessioni.

 

 

 

 

 

14 agosto – VEGLIA DELL’ASSUNTA

La sera del 14 agosto sarà celebrata alle ore 21,00 la Veglia dell’Assunta con la celebrazione prefestiva della S. Messa e la liturgia vigiliare. La solennità sarà preparata da un  Triduo di predicazione e di preghiera nella Messa delle 19 dei giorni 12-13-14 agosto.

 

 

 

 

 

1° settembre – giornata mondiale del creato

Domenica 1° settembre per celebrare la Giornata mondiale del Creato, ci recheremo in gita in montagna, sulla Mentorella (Lazio),dove si trova anche il celebre Santuario Mariano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , , ,

 

 

 

 

 

GIUGNO: TEMPO DI ESAMI…

 

 

 

 

Giugno, tempo di esami e di verifica….anche per la fede. Quando eravamo piccoli, si diceva: “copia copiassa, all’esame non si passa!”. Chi non ha studiato in prima persona non supera l’esame: nessun altro potrà farlo al posto suo. Così è anche per gli esami della vita, che come diceva il grande Eduardo, non finiscono mai. Così è anche per la fede: anche per noi credenti, a giugno ci sono gli esami, al termine di un anno pastorale e prima di passare ad un altro. L’esame di maturità per tutti i cattolici si svolge oggi in tutte le chiese del mondo con la solennità del Corpus Domini. E’ il Corpus Domini l’esame di verifica di fine anno pastorale: è in questo giorno e nelle scelte di questo giorno, nei suoi gesti e nelle parole che si misura la nostra maturità di fede. Se questo giorno del Corpus Domini lo viviamo bene, lo celebriamo bene, stiamo dinanzi a questo dono dell’Eucaristia con stupore, partecipiamo con fede alla processione eucaristica, prostriamo le nostre ginocchia, testimoniamo la nostra fede sulle strade della nostra città, restiamo stupiti in adorazione, partecipiamo alla S. Messa con rinnovato fervore; se sfidando il caldo, non facciamo mancare la nostra presenza a questo grande tributo di fede che oggi la Chiesa da’ alla presenza viva di Cristo nell’Eucaristia, allora forse avremo passato l’esame di verifica di questo anno, verso un nuovo anno pastorale. Se questo è vero per tutti, tanto più per la nostra Parrocchia che è una Parrocchia eucaristica, che ha messo al centro e al cuore della propria vita, come motore e sorgente, l’adorazione perpetua. Il nostro Anno Eucaristico è agli sgoccioli…. lunedì prossimo 1° Luglio lo concluderemo solennemente, affinchè iniziamo a celebrarlo solennemente nel tempio della nostra vita. Il primo banco di prova del nostro amore all’Eucarestia, sarà tenere in piedi l’adorazione perpetua anche nei mesi estivi di luglio e agosto, sebbene in forma ridotta, per non chiudere la porta in faccia a Gesù! L’adorazione perpetua è un’alleanza solenne che abbiamo contratto con il Signore e che deve continuare sempre, in perpetuo, anche se possono cambiare forme e orari. Pertanto questa domenica e la prossima troverete in fondo alla chiesa una scatolina in cui mettere la vostra disponibilità per i mesi estivi di luglio e agosto: non mandiamo in ferie il Signore perché poi le conseguenze per la nostra vita saranno nefaste. Dal 2 luglio al 31 agosto l’adorazione sarà ridotta solo a due ore in ogni fascia (10-12; 17-19; 20-22). Invito tutti, se davvero ci credete nell’Eucaristia, a scrivere sul foglietto la vostra disponibilità e i dati. Tutti, anche gli adoratori stabili o i jolly e chiunque voglia. Sono sospesi i turni che ognuno ha e che riprenderanno dal 1° settembre. In questi due mesi diamo la disponibilità, per quello che possiamo per non abbandonare Gesù! Ve lo grido quasi con lo stesso ardore di S.Paolo:  “ve lo chiedo nel Nome di Dio….”

                                                P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

non abbandonare il vero sole della tua estate!

 

 

 

Il primo banco di prova del nostro amore all’Eucarestia, sarà tenere in piedi l’adorazione perpetua anche nei mesi estivi di luglio e agosto, perché essa sia davvero perpetua, cioè ci sia ogni giorno, sebbene in forma ridotta per mancanza di adoratori. L’importante è che RESTI IL SEGNO! Non chiudiamo la porta in faccia a Gesù: in questi due mesi diamo la disponibilità, per quello che possiamo, TUTTI, per non abbandonare il Signore. Sarebbe un vero tradimento. Ve lo grido quasi con lo stesso ardore di S. Paolo: “vi chiedo in Nome di Cristo….”.

 

 

 

Dal 2 luglio al 31 agosto l’adorazione sarà ridotta solo a due ore in ogni fascia: 10-12; 17-19; 20-22 ogni giorno  (domenica solo: 17-19; 20-22, la notturna solo a luglio).

 

Pertanto invito tutti i parrocchiani, adoratori e non, a compilare il foglietto che trovate in fondo e a metterlo nella cassettina. I turni precedenti degli adoratori sono sospesi e riprenderanno normalmente dal 1° settembre. In questi due mesi tutti, adoratori e non, dobbiamo cercare di convogliarci verso queste ore quotidiane. Offrite al Signore quello che potete….QUESTA OPERA E’ SUA! Grazie!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

23 GIUGNO – CORPUS DOMINI

 

 

 

 

Siamo invitati tutti a dare onore e amore oggi al Signore Gesu’, vivo e vero nell’Eucaristia. Nessuno puo’ mancare!…e’ il modo piu’ vero e piu’ bello per dirGli che senza di Lui non possiamo vivere. Perciò, se davvero ci crediamo, scendiamo oggi in strada per accompagnare il Re dei re.…se non riuscite per la prima Messa alle 17,00 a S.Fabiano, cercate assolutamente di esserci almeno per la Processione, anche perche’   alle 19,30 ci sara’ un’altra S.Messa nella nostra chiesa.

 

 

 

Novena al sacro cuore di gesu’

Prosegue ogni sera (h. 19) la Novena al S.Cuore, predicata con fervore da d. Giuseppe.

 

 

 

 

 

 

24 GIUGNO – SAN GIOVANNI BATTISTA

Lunedì 24 giugno è la solennità della Natività di S. Giovanni Battista: la festeggeremo celebrando i Vespri solenni nella Basilica di S.Giovanni alle ore 19,00 insieme a tutta la Città di Roma. Il Card. Vicario che presiederà i Vespri, presenterà anche l’itinerario del prossimo anno pastorale: “abitare la città con il cuore”. Ingresso libero.               

 

 

 

 

 

 

 

25 giugno – messa mensile dell’icona

 

Martedì 25 giugno è l’incontro mensile di tutte le famiglie che accolgono l’icona della Madonna nella propria casa: S.Rosario e S. Messa alle 19 con i PP. Araldi del Vangelo.

 

 

 

 

 

 

28 giugno – SOLENNITA’ DEL SACRATISSIMO CUORE DI GESU’

 

Ore 7,30 – LODI SOLENNI

Ore 8,00 – S. MESSA

Ore 9,00 –  S. MESSA

Ore 9,30 – INIZIO ADORAZIONE EUCARISTICA

Ore 15,00 –  SOLENNE ORA DELLA MISERICORDIA

 Ore 17,30 – S.ROSARIO

Ore 18.00 – ADORAZIONE COMUNITARIA (con Vespri) PER LA GIORNATA MONDIALE DI SANTIFICAZIONE SACERDOTALE

Ore 19.00 – SOLENNE CONCELEBRAZIONE EUCARISTICA

Ore 20,00 – INIZIO ADORAZIONE EUCARISTICA NOTTURNA fino alle 9 dell’indomani (da mezzanotte alle 6,00 animeranno l’adorazione i fratelli del Cammino N.C.)

 

 

 

 

 

 

29 giugno – solennita’ di precetto dei SS. PIETRO E PAOLO, patroni di Roma

 

Le SS. Messe seguono l’orario domenicale, essendo a Roma, festa di precetto:9,00; 10,30; 12,00; 19,00.  Alle 18,30 celebreremo i Vespri solenni dei SS.Pietro e Paolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1° LUGLIO – CONCLUSIONE DELL’ANNO EUCARISTICO

 

 

Alle ore 19,00 di lunedì 1° Luglio con una solenne celebrazione presieduta dal Cardinale Robert Sarah, Prefetto della Congregazione del Culto Divino, concluderemo solennemente l’Anno Eucaristico.

Con questa celebrazione riterremo chiuso ufficialmente anche l’Anno pastorale 2018-19.

TUTTA LA PARROCCHIA SIA PRESENTE!

Ci prepareremo a questo solenne evento con due Notti di Adorazione:

la prima tra il 28 e il 29 giugno, animata dai fratelli del Cammino;

la seconda tra il 29 e il 30 giugno, con il turno degli adoratori.

Nel prossimo Bollettino vi darò ulteriori dettagli sulla Festa Eucaristica del Primo Luglio, festa rogazionista.

 

 

 

 

 

 

Tags: , , , ,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei!

 

 

 

Al termine del Tempo di Pasqua, la Liturgia ci fa festeggiare la SS. Trinità… per mostrarci che l’opera della redenzione, ma anche quella della creazione, non è opera di un Dio che è solitaria monade, ma di un Dio che è vita di relazione. Come questo sia possibile non lo chiedete a me, ma nessuno ve lo potrebbe spiegare, perché è un enigma non da capire con la testa ma da vivere col cuore. Già S. Agostino diceva: “dove vedi la carità, vedi la Trinità”. Anche quando ho studiato teologia trinitaria con il grande prof. Piero Coda, capivo che i vari termini teologici (processioni, spirazione….) che spiegavano la vita intratrinitaria riconducevano tutti ad una sola verità: Dio è relazione. Pertanto la SS. Trinità è la festa delle relazioni, non solo delle relazioni divine ad intra e ad extra, ma anche delle relazioni umane. Le relazioni sono l’unica ricchezza della vita; sono l’unica cosa che porteremo di là, nell’altra vita, perché le relazioni sono l’ossigeno della vita umana. Una vita solitaria e senza relazioni va presto incontro alla morte. Lo vediamo ogni giorno nella storia del mondo cosa succede o non succede quando non ci sono o non funzionano o funzionano al contrario le relazioni umane. Ogni male, ogni peccato, ogni crimine è frutto di una relazione sbagliata: pensiamo alle inimicizie tra parenti, pensiamo alle guerre, pensiamo alla depressione, al suicidio, alla pedofilia e ad ogni altro crimine. Sono spesso relazioni volte nel loro contrario, perché un padre non può uccidere il suo bambino perché piange troppo, o una madre non può uccidere il bambino nel suo grembo perché vuol vivere libera, o un figlio non può decidere di far morire un genitore solo perché pensa che è meglio così per tutti. Eppure tutte le nostre relazioni affondano in un grembo umano che sono le relazioni con i nostri genitori e in un grembo divino che è la nostra relazione con Dio. Se funzionano queste due relazioni, tutto potrà andare bene anche nella sofferenza, ma se anche una sola di queste va male, saremo persone infelici. Per essere felice occorre stare bene con chi ci ha generato nel corpo e con chi ci ha generato nell’anima. Se queste relazioni fondanti sono malate o ferite, molto di noi sarà davvero un “casotto” ad iniziare dal mondo affettivo-sessuale. Anche la Parrocchia è un microcosmo di relazioni ed è facile riconoscere chi è in pace con sé e chi invece è in guerra col mondo. Sforziamoci con l’aiuto della grazia di non fare del male a nessuno e di amare tutti….perchè è l’Amore che ci svela il volto della Trinità… è l’Amore che ci spiega ogni cosa. Più facciamo i capricciosi e i cattivi e meno saremo persone in relazione… e il nostro destino sarà essere soli. E chi è solo è infelice, perché siamo fatti per stare con gli altri. Buona festa della SS.Trinità e auguri perché la vostra vita sia un bellissimo giardino di relazioni curate e profumate.

P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

16 GIUGNO: RINGRAZIAMENTO FESTE PATRONALI

 

Oggi, nella Messa delle 12,00 ringraziamo il Signore per la buona riuscita delle feste  patronali insieme a tutti coloro che a vario titolo hanno faticato e collaborato.

 

 

 

 

16 GIUGNO: FORMAZIONE EUCARISTICA

 

Oggi pomeriggio alle 17,00 si tiene l’ultimo incontro mensile di formazione eucaristica da parte del Parroco nella Sala Sant’Annibale sull’inno “Adoro te devote”.

 

 

 

 

 

 

 

19 GIUGNO: NOVENA AL SACRO CUORE DI GESU’

 

Mercoledì 19 giugno inizia la Novena al Sacro Cuore di Gesù che sarà predicata tutte le sere alla Messa delle 19. Vi invito a partecipare perché il Cuore di Cristo è il grembo da cui è nato il carisma della nostra Parrocchia: la preghiera per le vocazioni e l’amore ai poveri. Cor Jesu, spes nostra, venite adoremus!

 

 

 

 

 

 

 

19-20 GIUGNO: GITA-PELLEGRINAGGIO MATERA

Il 19 e 20 giugno ci recheremo in visita ai Sassi di Matera e in pellegrinaggio al Santuario della Madonna degli Angeli per restituire il gemellaggio vissuto nello scorso mese di febbraio qui a Roma con il paese originario del Parroco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

20 GIUGNO: ANNIVERSARIO ORDINAZIONE P. MARANO’

 

 

Il 20 giugno è l’anniversario di sacerdozio del nostro caro P.Pasquale Maranò, collaboratore parrocchiale. Pregheremo per lui nella S. Messa delle ore 19,00.

 

 

 

 

 

 

 

 

21 GIUGNO: SAN LUIGI, BENEDIZIONE DEI GIGLI

 

Venerdì 21 giugno, memoria di San Luigi, alla Messa delle ore 19,00 faremo la tradizionale benedizione dei gigli in onore di San Luigi. Siete tutti invitati!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORPUS DOMINI 2019

 

 

 

Domenica 23 giugno, rivivremo la bella tradizione iniziata lo scorso anno, di celebrare il Corpus Domini con la Parrocchia dei SS. Fabiano e Venanzio.

Quest’anno celebreremo la s.messa da loro alle ore 17,00 a cui seguira’ la processione verso la nostra chiesa dove si continuerà l’adorazione fino alle 19,30.

Alle 19,30 verrà celebrata un’altra S.Messa qui da noi. Tutti siamo invitati a partecipare almeno alla Processione per rendere onore a Nostro Signore Gesù Cristo, vivo e vero nell’Eucaristia!

 

 

 

 

 

RESOCONTO ECONOMICO FESTE PATRONALI 2019

 

 

 

 

Un grande grazie a TUTTI coloro che a vario titolo e in vari ambiti hanno FATICATO e COLLABORATO a rendere così bella la nostra FESTA PATRONALE. Un grazie sentito a tutti voi cari parrocchiani che l’avete permessa col vostro generoso contributo; grazie di cuore a quanti HANNO VENDUTO I BIGLIETTI DELLA LOTTERIA e un grazie a tutti gli SPONSORS che hanno offerto i PREMI per LOTTERIA e PESCA. Il Parroco

 

 

 

 

ENTRATE

RACCOLTE IN CHIESA 4.400,86

LOTTERIA 7.125,00

OFFERTE LIBERE 1.085,00

PANE 1.897,36

PESCA 1.336,53

LUMINI 1.261,10

SPAGHETTATA 410,00

TORNEO BILIARDINO 140,00

QUOTE COMITATO 200,00

VENDITA DOLCI 100,00

————————————————

TOTALE 17.955,85

 

 

 

 

 

USCITE

STAMPE 658,50

PREMI LOTTERIA 332,65

PIZZE, GELATI E RINFRESCHI 824,00

SPETTACOLI 1.300,00

PREDICAZIONE, VESCOVO E ORGANISTA 1.260,00

PANE 450,00

FIORI 571,00

BANDA 1° e 13 GIUGNO 1.050,00

FUOCHI 2.000,00

LUMINARIE 1.500,00

SERVICE + PALCO 2.200,00

—————————————————

TOTALE 12.146,15

 

 

 

UTILE   5.809,70  (che sarà destinato al cambio a led di tutte le illuminazioni parrocchiali)

 

 

 

 

Tags: , , ,

Mettiamo qui sotto l’elenco dei biglietti vincenti. I premi si ritirano da oggi fino al 31 luglio.

Grazie a tutti quelli che hanno contribuito alla bellissima festa anche comprando i biglietti.

 

 

Tags: , ,

 

 

 

 

 

 

 

“Veni…dulcis hospes ánimæ!”

 

 

 

Pentecoste. Vedo i segni dello Spirito divino anche nella nostra comunità: essi ci spingono a sperare! Uno dei titoli più belli con cui la Chiesa invoca oggi lo Spirito è: “Ospite”. Anche nella nostra vita Egli è l’Ospite illustre che non va mai via: quando lo scacciamo col peccato, Egli ritorna con la Confessione, perché quando ci confessiamo, il sacerdote ci dice: “Dio che ha effuso lo Spirito Santo …. ti conceda il perdono e la pace”. E’ l’Ospite illustre della nostra Adorazione perpetua: Egli è accanto a Gesù sull’altare e ad un suo cenno, ispira, fonde, calma, accende, rasserena, inquieta, scuote, da’ pace, crea e ricrea. Si…ad un cenno di Gesù, perché Egli procede non solo dal Padre, ma anche dal Figlio. E’ l’Ospite illustre che svolazza sul nostro fonte battesimale dove Giorgia e Giulia verranno battezzate in questa Pentecoste. E’ l’Ospite illustre del cuore dei nostri piccoli, quando tremano di gioia alla Prima Comunione. E’ l’Ospite illustre del prossimo 27 ottobre quando i nostri ragazzi saranno segnati con olio di letizia. E’ l’Ospite illustre nel cuore delle coppie, preparate al matrimonio e che man mano vanno sciogliendo i loro voti. E’ l’Ospite illustre che accende il cuore di Salvatore, Matej e Peter e gonfia le loro vele verso il sospirato porto del sacerdozio. E’ l’Ospite illustre dei letti di dolore sui quali si piega come il Samaritano sulla strada di Gerico. Vedo i segni dello Spirito ovunque nella nostra comunità, soprattutto nelle famiglie che accolgono la sfida di educare i figli nell’amore; nel coraggio delle coppie che decidono di sposarsi; nei sacerdoti che si spendono; negli adoratori che si effondono; nell’entusiasmo paziente della Caritas; in chi cucina per i poveri e in chi li serve; nella gratuità di chi riceve in segreteria; in chi si batte per la Vita; nella voce di chi proclama la Parola; nelle mani di chi porta Gesù alle membra doloranti della Parrocchia; nell’orgoglio delle MEV; nella disponibilità delle “signore della pesca”; nei sorrisi rumorosi del nostro esercito di ministranti; nei legni profumati dei presepisti; nella grandezza di cuore dei nostri piccoli e dei nostri adolescenti; nella generosità dei catechisti; nell’ilarità dei giovani sui gradini del sagrato; nel corpo piagato del piccolo Francesco ma ancor più nel suo sorriso che si spalanca come la porta di una cattedrale; nella perseveranza dei fratelli del Cammino neocatecumenale; nella bellezza dei fiori preparati; nella semplicità di chi porta la Madonnina di casa in casa; nelle voci di chi canta con gioia; nelle braccia di chi fa vibrare uno strumento; nel silenzio di chi prega per i malati; nei sacrifici di Maria la Sacrestana. Vedo i segni dello Spirito soprattutto in quelle anime pure e generose che nel silenzio e nel nascondimento edificano questa nostra bella Parrocchia. Per questo…staremo oggi tutti insieme a festeggiare… per il pranzo parrocchiale!

Buona Pentecoste!

P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PENTECOSTE 2019

 

 

 

8 GIUGNO – Ore 18.00 VEGLIA DI PENTECOSTE COL PAPA

8 GIUGNO – Ore 20.00 NOTTE DI PENTECOSTE IN ADORAZIONE… IN ATTESA DELLO SPIRITO

9 GIUGNO – Ore 13.00 PRANZO DI PENTECOSTE PER TUTTA LA FAMIGLIA PARROCCHIALE (2° piano) (ognuno porti un primo o un secondo e una bibita.)

9 GIUGNO – Ore 19,30: CHIUSURA DEL TEMPO DI PASQUA

Vespri solenni e Rito di spegnimento del Cero pasquale

10 GIUGNO – Lunedì di Pentecoste: MEMORIA DI MARIA, MADRE DELLA CHIESA

Ore 20,00: ROSARIO MEDITATO e ATTO DI AFFIDAMENTO DELLA PARROCCHIA A MARIA

 

 

 

 

 

 

 

S. ANTONIO 2019

 

10 GIUGNO – Ore 20.30 sul sagrato: SPAGHETTATA DI S. ANTONIO

11 GIUGNO – Ore 20.30 sul sagrato: TORNEO DI BILIARDINO

ATTENZIONE: Quest’anno la distribuzione del pane di S. Antonio avverrà già dalla sera della Vigilia!

 

12 GIUGNO

Ore 18.00: Benedizione del pane e inizio della distribuzione

Ore 18.30: Canto dei Primi Vespri della solennità di S.Antonio

Ore 19.00: S.Messa vigiliare e conclusione della Novena

Ore 19.30: MarAntonina (in via dei Rogazionisti)

Ore 21.00: Spettacolo: direttamente da Made in Sud…Marco Capretti

 

 

 

13 GIUGNO

 

Ore 07.30: Canto delle Lodi

Ore 8 – 9 – 10,30 – 12,00: SS. Messe e distribuzione del Pane di S.Antonio

Ore 17,30: S.Rosario

Ore 18,00: Vespri Solenni e Benedizione Eucaristica

Ore 19,00: Solenne Concelebrazione – presiede il Nunzio emerito Giuseppe Leanza

Ore 20,00: Processione dei Santi Patroni

Ore 21,00: Serata danzante di festa “Sciarabballo”

Ore 23,00: Spettacolo pirotecnico ed Estrazione Lotteria

 

Visitate la Pesca di beneficenza e prendete i biglietti della Lotteria. Grazie!

 

 

 

 

 

 

 

PER VIVERE

L’ANNO EUCARISTICO / 25

     

 

In queste ultime domeniche che ci separano dalla conclusione ufficiale dell’Anno Eucaristico, ospiteremo in questa rubrica, testimonianze anonime di adoratori.

 

 

 

 

 

“Fino a qualche anno fa la mia vita spirituale era pressoché inesistente.

Un giorno, per Grazia di Dio, mi volli confessare ed il Sacerdote mi diede come penitenza un’ora di Adorazione al Santissimo.

Figurarsi, era già tanto se andavo a Messa la Domenica! Ma tant’è obbedii. Sta di fatto che, poco tempo dopo, tornai a confessarmi con una consapevolezza diversa. Raccontai al Sacerdote tutti i peccati da quando ero adolescente, versando calde e copiose lacrime per le offese ed il dolore arrecati al Signore Gesù con i miei numerosi peccati – che finalmente vedevo – ed è iniziata una nuova vita.

Da allora spesso vado a trovare Gesù sia quando è esposto nell’Ostensorio sia quando è nascosto nel Tabernacolo. Quando sto in Adorazione, Lui allevia le mie incertezze, placa l’anima mia, mi dona consiglio, gioia e forza di vivere. Di fronte a Lui sono me stesso, senza infingimenti ed io gli dono la mia attenzione.

Quando sono davanti all’Ostia Santa, spesso penso all’ingegno mirabile che ha avuto Dio per starci vicino e farsi adorare come avviene nella perenne Liturgia del Paradiso.

Allora gioisco perché la mia Adorazione, la mia presenza è gradita a Dio come quella degli angeli e dei santi, io Lo guardo e Lui è libero di spaziare nel mio cuore”.

                                               

Tags: , , , , ,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

JUST MARRIED!

 

 

 

 

Si chiamano Marco e Floriana: sono belli, semplici, emozionati…il loro piccolo Andrea è un musino dolce che ama i palloncini. Giorno: 2 giugno. Luogo: Chiesa di S.Francesco a Spello. Celebrante: io. Lo scorso anno; stesso giorno; chiesa: San Luigi dei Francesi; Daniele ed Olga: amici carissimi…di lunga data…compagni di viaggio di una vita bella, ma segnata a volte dal dolore. Mi ritrovo così per due anni di fila a celebrare il 2 giugno un matrimonio di due bellissimi giovani. Ma queste due coppie sono solo alcune di una lunga schiera di coppie amiche che ho sposato e che hanno voluto espressamente fossi io a celebrare il loro matrimonio, facendomi il regalo più bello che abbia mai ricevuto. Il primo matrimonio della mia vita: Nicola e Cristina il 22 agosto del 2005 nella romanicissima basilica di Anglona (Tursi-Mt). E poi tante altre…tante…tutte coppie di amici che rivedo dopo anni con figli a carico ma col sole sempre sul volto. E’ per me una gioia grande e un privilegio celebrare il matrimonio di amici. Poco fa Floriana mi ha scritto: “Buongiorno padre, noi siamo arrivati ieri sera. Andrea non si è ancora ripreso.. sono state giornate complicate. Però domani c’è anche lei con noi e ne siamo felicissimi. Grazie.” Sono io ad essere felice e a ringraziare voi e tutte le coppie che mi hanno fatto il regalo di celebrare l’origine della vita e dell’amore, perché questo è il matrimonio. E’ contemplare da vicino il mistero di Dio che è amore…un amore che non riesce a star solo…infatti è Trinità; ma anche un amore che non riesce a vivere da solo….infatti ha creato l’universo. L’amore dicevano i medievali, come il bene, è “diffusivum sui” cioè si diffonde per natura…genera vita per natura. Quando è chiuso alla vita…non è mai vero amore. Per questo il Creatore ha messo l’origine della vita nell’atto più alto di amore fra due sposi, rendendoli concreatori con Lui della vita eterna. Si…perchè mettere al mondo un bambino, significa, come diceva Chiara Corbella che “siamo nati e non moriremo mai più”! Il corso prematrimoniale di quest’anno in Parrocchia mi ha regalato splendide coppie tra le quali è nata  un’amicizia profonda. Molte di esse mi hanno chiesto di celebrare il loro matrimonio, per cui, se Dio vorrà, passerò i prossimi mesi in giro per l’Italia a celebrare nozze. Il 25 luglio a Caltagirone per Claudio ed Eliana, due piccioncini…davvero. Il 31 agosto in provincia di Caserta per Michele e Maddalena, altri due colombini. Il 5 settembre qui a Roma per il mio omonimo Pasquale e la sua Sara…e poi chissà?! Auguri ragazzi! Vi voglio bene…viaggiate forti e sicuri verso l’Amore che è Dio! Just married!              

Vostro P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IN ATTESA DELLO SPIRITO SANTO…

Buona Solennità dell’Ascensione a tutti: giovedì scorso che era il giorno proprio (40 giorni dopo la Pasqua) abbiamo celebrato con i bambini l’antica funzione gioiosa dell’Ascensione, con cui abbiamo salutato l’immagine del Signore Risorto che infatti non vedete più sul tabernacolo. Così, dall’indomani, siamo entrati con Maria e gli apostoli nel Cenacolo in attesa dello Spirito Santo: la Novena di Pentecoste si svolge tutte le mattine alla Messa delle 9, l’Ora in cui fu effuso lo Spirito. Veni Sancte Spiritus! 

 

 

 

 

 

 

 

INTERCESSIONE MENSILE PER I MALATI

Il 3 giugno alle 18: preghiera mensile per i malati, animata dalla S.Egidio.

 

 

 

 

 

 

PRANZO PER I POVERI

Martedì 4 giugno, inizio della Novena a S.Antonio, alle 12,30 faremo il pranzo per i poveri in onore del “patrono dei poveri e dei sofferenti”. Chi vuole partecipare in ogni modo (offerta, vivande o servizio, può rivolgersi ad AnnaMaria: 349 395 1967).

 

 

 

 

 

 

 

NOVENA DI S. ANTONIO DI PADOVA

Martedì 4 giugno alle 19 iniziamo solennemente la Novena di S.Antonio con P. Matteo che ci ha anche preparati a S.Annibale. Partecipiamo per chiedere grazie a S.Antonio!

 

 

 

 

 

 

1° GIOVEDI’ DEL MESE

Il 6 giugno alle 21: adorazione del 1° giovedì per le vocazioni, animata dalla Corale.

 

 

 

 

 

 

VEGLIA DI PENTECOSTE DAL PAPA

Sabato 8 giugno, tutte le Parrocchie di Roma sono invitate dal Papa a San Pietro per celebrare la Veglia di Pentecoste alle 18:30, pertanto non si possono celebrare altre Veglie nelle Parrocchie. Parteciperemo anche noi, partendo con i mezzi pubblici alle ore 16,00 dal sagrato. Chi vuole partecipare è invitato ad iscriversi in segreteria per poter ricevere il biglietto di ingresso. Invito tutti i gruppi parrocchiali ad iscriversi e partecipare.

 

 

 

 

PRANZO DI PENTECOSTE IN PARROCCHIA

Domenica prossima 9 giugno, solennità di Pentecoste, festa dell’unità della Chiesa, come ogni anno, faremo tutti insieme un pranzo parrocchiale nel salone, per festeggiare la nostra comunione nella Comunità. Proprio per questo, condivideremo quello che  ognuno avrà portato. Vi invito ad aderire: per info circa il pranzo, rivolgetevi in segreteria.

 

 

 

 

 

RITO DELLO SPEGNIMENTO DEL CERO PASQUALE

Domenica prossima 9 giugno, al termine della Messa delle 19,00 celebreremo il Rito dello spegnimento del Cero pasquale, a conclusione del Tempo di  Pasqua.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PER VIVERE L’ANNO EUCARISTICO / 24   

     

 

 

 

In queste ultime domeniche che ci separano dalla conclusione ufficiale dell’Anno Eucaristico, ospiteremo in questa rubrica, testimonianze anonime di adoratori.     

 

 

          

“Ricordo che qualche anno fa chiesi ad un mio amico sacerdote, in cosa  consistesse e come si facesse la preghiera di Adorazione: chiesi cosa e come dovevo pregare.

Sebbene lui mi avesse dato una risposta, io continuavo a chiedermi se pregavo bene…

Poi, soprattutto da noi a Piazza Asti, quando si facevano saltuariamente le ore di adorazione notturna per qualche evento particolare, avevo forse, come dire… un po’ l’ansia da prestazione, la voglia di fare bella figura davanti a Lui.

Adesso con l’Adorazione perpetua ho potuto dissipare questo mio atteggiamento. Il mio turno di adorazione e la notte col suo silenzio, nella solitudine, in quella Luce che si sprigiona dall’altare, mi rendono talmente immerso che porto a Lui la mia felicità, il mio essere, il mio silenzio. Invece di chiedere ….. ascolto!

Non so come, ma Lui arriva a me al tal punto che mi consola, mi fa piangere, mi fa riflettere, mi aiuta a pregare. Lui è lì, a pochi passi da me e questo mi impressiona inspiegabilmente ogni volta.

Sia lodato e ringraziato ogni momento il Santissimo e divinissimo Sacramento!”

 

 

 

 

 

Tags: , , , ,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NEVER POLITICALLY CORRECT!

 

Un gran parlare, tanto frastuono, associazioni cattoliche che addirittura fanno comunicati stampa, porpore e paonazzi che si stracciano le vesti filettate. E che cosa mai sarà successo?! Un ministro alza un Rosario e invoca il Cuore immacolato di Maria “perché ci conduca alla vittoria”. Come disse il grande Johnny Dorelli nelle vesti di S.Filippo Neri in quel monumentale “State buoni se potete”: “mò me pare che stamo un po’ a esagerà”! Un Paese, l’Italia, dove nessuno pubblicamente si indigna, né a livello istituzionale né a livello personale, sulla castrazione non chimica ma fisica, dei simboli della fede cristiano-cattolica o ancor più della loro denigrazione, della loro negazione e della loro profanazione. Un Paese che non si indigna dinanzi a questa realtà gravissime….ripeto gravissime…,si indigna solo per il  “politicamente corretto”…, dinanzi alla strumentalizzazione di un simbolo religioso. Siamo davvero alla follia….e non mi venite a dire che la strumentalizzazione è più grave della violenza, perché non ci sto! Il gesto di strumentalizzare la fede per un successo politico è oggettivamente sbagliato, però io credo che Dio dinanzi ad un uso sbagliato di una realtà, nella sua misericordia, può anche trarne un bene, come sappiamo dalla storia; ma dinanzi ad un rifiuto… cede. Siamo noi a dover difendere con ragionevolezza e amore i simboli e i segni di quello che è il sacrario più intimo della nostra vita: la fede. C’è un atto che nel diritto canonico è il più grave in assoluto, è chiamato “delitto” e reca con se la scomunica ipso facto: la profanazione dell’Eucaristia, il tesoro più prezioso che la Chiesa possiede, la cosa più santa che ha. Ebbene dinanzi a fatti così obbrobriosi per la coscienza di un credente, come un sacrilegio eucaristico, non c’è nessun cattolico che si indigna pubblicamente, non ci sono aggregazioni cattoliche che si pronuncino, né vescovi che gridino con tutta la loro voce, il loro dolore. Fatti come questi, passano sempre in sordina, come gli sfratti dei crocifissi, gli esili dei presepi, ed ora anche le tendine amovibili nei cimiteri. SIAMO ALLA FOLLIA! Spesso come Chiesa non sembriamo molto diversi dai Centri sociali, nel senso che tutto ciò che va sul sociale e politico, ha valore… e quindi un gesto come quello del ministro, mentre tutto ciò che riguarda la sfera della spiritualità, del rispetto profondo e pubblico per la fede sono invece fatti secondari e privati. Ho sentito un cardinale dire che “la politica è laica”… ma il Cardinale ben saprà che l’aggettivo laico non vuol dire esclusione ma inclusione di tutte le voci di un popolo, perché questo significa “laico”: appartenente a un popolo. E nel popolo italiano ci sono anche i cattolici, ci sono anche io come prete e come cattolico… e non so voi, ma io voglio essere rispettato per la mia fede! Le tendine amovibili mettetevele in cucina… che ci stanno molto bene.  Buona domenica!

P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

1965 – 27 maggio – 2019

54° Anniversario della Dedicazione della nostra Chiesa parrocchiale: lo ricorderemo con la S. Messa solenne alle ore 19,00 presieduta dal P. Generale dei Rogazionisti. Nella stessa Messa saranno presenti tutti i bambini del Catechismo con le loro famiglie per chiudere ufficialmente l’anno catechistico e ringraziare il Signore dei Sacramenti ricevuti. Tutti siamo invitati per rendere gloria a Dio!

 

 

 

 

 

 

 

SANT’ANNIBALE 2019

 

 

TRIDUO DI PREPARAZIONE ORE 19,00 DEL 29-30-31 MAGGIO

predicato da P. Matteo Sanavio, consigliere generale dei Rogazionisti.

 

 

 

 

Il 29 maggio al termine della Messa inaugureremo la Pesca di beneficenza 2019

1° giugno: solennità del nostro titolare e patrono

07.30   –  Lodi solenni

08.00 – 09.00  –  SS. Messe e benedizione delle spighe

12.00  –  Adorazione comunitaria per le vocazioni

18.00  –  Vespri solenni e Benedizione Eucaristica

19.00  –  Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. Salvatore Ligorio, Arcivescovo metropolita di Potenza. SEGUIRA’ OMAGGIO FLOREALE AL MONUMENTO E  FESTA SUL SAGRATO.

 

 

 

 

 

 

 

 

ASCENSIONE 2019

Giovedì 30 maggio, 40 giorni dopo la Pasqua, è l’Ascensione di Gesù al cielo (anche se liturgicamente in Italia la solennità si celebra domenica prossima): ci ritroveremo al termine della Messa delle 19 per una gioiosa e antica funzione religiosa con cui saluteremo l’immagine del Signore Risorto. Vi invito a partecipare numerosi! L’indomani, inizia la Novena di Pentecoste che faremo sempre alla Messa delle 9. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Conclusione del mese di maggio 2019

Ore 18.15  –  S. Rosario solenne (alla cappella della Madonna)

Ore 19.00  – S. Messa e scoprimento di un nostro antico dipinto mariano da poco restaurato

Ore 20.00  –  OFFERTA DEI CUORI (sul sagrato)

Ore 20,30  –  CONCERTO MARIANO DEI BAMBINI (in chiesa) in onore della Madonna e per la Festa della mamma.

 

 

 

 

 

 

L’ANNO EUCARISTICO / 23

     

 Il cuore dei nostri piccoli oggi…

Caro Gesù,

ci siamo davvero ormai! Tra qualche giorno io e i miei amici riceveremo la nostra Prima Comunione. Sono molto emozionato nell’attesa che arrivi domenica. Quando ho iniziato il catechismo, sembrava così lontano l’incontro con Te, alla Tua Mensa. Invece questi due anni sono trascorsi in un attimo, con gioia ed entusiasmo, con la voglia di stare insieme e di conoscere Te, con la tenerezza e la pazienza di chi ci è stato accanto per sostenerci e per rispondere alle nostre domande di bambini. Finora  ho osservato chi fa la Comunione con curiosità, rincorrendo i miei pensieri. Cosa cambierà per me questo momento? Tu mi ami e mi tieni per mano da sempre. Ma  l’unione con Te nell’Eucarestia,  in questo giorno così speciale,  sarà un nuovo inizio per portare il Tuo amore agli altri e per dare la mano a chi ha bisogno, come Tu fai con me.    (Tommaso)

 

 

Caro Gesù,

in questo giorno così importante per noi, dopo due meravigliosi anni di preparazione, ti riceviamo sotto forma di Pane e di Vino per rimanere in comunione con Te. Con il tuo corpo nutriamo il nostro cuore e la nostra anima per rimanerti vicino come amici. Tu sarai sempre il nostro AMICO più caro, ci guiderai nel cammino della vita e ci aiuterai ad amare tutti quelli che ci sono accanto. Grazie Gesù per averci fatto questo grande dono e fa che possiamo restare sempre uniti a Te!  (Maria Carolina)

 

Tags: , , , ,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I leoni da tastiera…

 

 

 

 

Una persona a me cara ieri mi ha scritto: “Pasquale, io ti voglio bene e perciò ti  dico: non ti attaccare, perché i sacerdoti saranno sempre attaccati come Gesù fu insultato e massacrato; non rispondere perché sarai sempre offeso proprio per la Croce che porti… hai deciso di stare su facebook per la tua pagina e per la tua Chiesa… non per fare veleni. Ripeto troppo riduttivo e da vigliacchi dire la propria su facebook… queste persone non hanno nulla da fare… tu sei troppo prezioso per scendere in commenti. Non cadere nelle provocazioni perché oggi il ruolo della Chiesa è anche quello di ricucire e rinsaldare le crepe. Politica ed etica sono come il diavolo e l’acqua santa…”. Con questo messaggio ricevuto venerdì sera, mi sono sentito davvero amato!… ma soprattutto vi ho riconosciuto una grande verità! Ma cosa era successo? Era successo che leggendo su facebook una dichiarazione gravissima… per me… da un punto di vista morale, non sono riuscito a trattenermi. Lo zelo del Vangelo mi è salito fino in gola e sono esploso. Dopo un po’ mi sono pentito… di aver scritto la mia in quel contesto… non perché abbia paura di dire la verità… ma perché ho capito subito di essere caduto in un tranello che mi aveva posto il demonio per togliermi la pace, in vista dell’intervento di oggi alla Marcia per la Vita. Mi sono ricordato delle parole del Vangelo: Non date le perle ai porci, perché dopo averle ricevute, non si voltino indietro per sbranarvi”. Quanto è vera questa cosa… Senza accorgermene, preso dalla mia umanità, ero caduto nella provocazione che nulla ha di vero se non quella di ferire. A sera mi è giunto questo bellissimo messaggio e vi ho colto in esso tutta la Verità e l’Amore che vado cercando di professare e vivere. Questa persona cara mi scrive: “sarai sempre offeso proprio per la croce che porti”. Non c’è parola più vera… il principe di questo mondo volge la luce in tenebre… e porta gli uomini che non conoscono Cristo verso il baratro morale più cupo. Ringrazio questa persona a me cara perché mi ha ricordato che io non devo agire con i metodi del mondo, ma con quelli del Vangelo, senza usare la “spada”… fosse anche quella della tastiera di un pc. La Verità, che è Gesù Cristo, trionferà da sola! A me il compito di annunciarla con coerenza ed umiltà, senza paura. Mentre vado a letto poi… leggo ciò che già sapevo… che cioè i feti abortiti vengono frullati e macinati per farvi creme di bellezza. E piango… sono angosciato per queste anime che Erode ha deciso di spazzare via per sempre. Signore Gesù abbi pietà di noi, dacci la forza di intravedere oltre le forze del male, la tua potente parola di misericordia che oggi, come ieri a Pietro, ci dice: “Nolite timere… non praevalebunt!”. Sì o Signore! Nulla e nessuno prevarrà su di te e su di noi. L’ultima Parola… tu sei la Parola… è tua!

P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

⇒  DOMENICA 19 MAGGIO

Alle 10,30: Preghiamo per i bambini che ricevono per la prima volta Gesù, perchè possa essere il loro tesoro prezioso per sempre! Sono 14… preparati da fr. Salvatore e Melania.

 

 

 

 

Alle 12,00: Oggi e Domenica prossima la Messa è soppressa.

 

Alle 16,30: Partecipiamo alle “100 piazze” per annunciare il Risorto. La nostra Parrocchia tramite i fratelli del Cammino è presente a piazza Re di Roma per testimoniare la Pasqua.

 

Alle 17,00: Ci ritroviamo nella Sala S. Annibale per la Scuola mensile di Formazione Eucaristica, tenuta dal Parroco sull’inno “Adoro te devote”.

 

 

 

 

 

⇒ LUNEDI’ 20 MAGGIO:

Alle 18,00: Ci ritroviamo in cappellina, davanti a Gesù, per la preghiera mensile per i malati, animata dalla Comunità di S. Egidio. Diteci i nomi dei vostri malati per pregare.

 

 

 

 

 

⇒  MERCOLEDI’ 22 MAGGIO:

Alle 19,00: Ci ritroviamo per celebrare la festa di S. Rita con la Messa solenne e al termine la tradizionale benedizione e distribuzione delle rose. Accorrete numerosi.

 

 

 

 

 

 

 VENERDI’ 24 MAGGIO:

Alle 19,00: Nel giorno di Maria Ausiliatrice celebriamo la Messa mensile per le famiglie che accolgono l’icona di Maria. Sono presenti come sempre, i Padri Araldi del Vangelo.

 

 

 

 

 

⇒  SABATO 25 MAGGIO:

Alle 20,30: Ci ritroviamo per il “Rosario in piazza” dei sabati di Maggio. Questa volta tocca a piazza Casalmaggiore. Vi aspettiamo per testimoniare la fede con Maria.

Alle 20,30: Presso la Basilica di S.Maria Ausiliatrice, la nostra Corale parrocchiale “Cantare amantis est” si esibirà in una rassegna di corali in onore di Maria. Complimenti!

 

 

 

 

 

⇒  DOMENICA 26 MAGGIO:

 

Alle 10,30: Preghiamo per i bambini che ricevono per la prima volta Gesù, perchè possa essere il loro tesoro prezioso per sempre! Sono 20 preparati da Lorella e Melania.

Alle 12,00: la Messa è soppressa.

 

 

 

 

 

 

 

PER VIVERE

L’ANNO EUCARISTICO / 22

 

 

     

Matteo oggi fa la Prima Comunione

 

 

 

 

 

 

 

Io fra tre giorni farò la comunione

e sono molto emozionato.

Questa attesa

mi sta facendo venire molte curiosità,

da tanto tempo mi sto chiedendo

che sapore abbia l’ostia,

come si prenda l’ostia, l’ostia è buona?

Sono andato al ritiro

con tutti i miei compagni e i catechisti

e mi sono molto divertito.

Ho sempre sentito dire ai più grandi:

riceverò il corpo di Cristo

e da quel momento

ho voluto fare catechismo

così da arrivare a questo traguardo

e anch’io potrò dire:

riceverò il corpo di Cristo

sperando di aver capito

il vero significato della comunione

che è quello di entrare in alleanza

e sintonia con Dio.

  Matteo

 

 

 

Tags: , , , ,

 

 

 

 

 

 

 

 

Quest’anno la GMPV sarà una Giornata storica per la nostra Parrocchia dei SS. Antonio e Annibale Maria a piazza Asti, attigua alla nostra Curia Generalizia. Sua Eminenza, il Card. Vicario di Roma, mons. De Donatis ha accettato di celebrare insieme ai Rogazionisti, la “Giornata rogazionista per eccellenza”: la 56^ Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni.

 

Domenica 12 maggio alle ore 19,00 presiederà la solenne celebrazione dell’Eucaristia durante la quale ci sarà anche il conferimento del ministero dell’Accolitato a due nostri confratelli, fr. Jakub e fr. Domenico. Il Cardinale ci porta ancora una volta la conferma della Chiesa su questa Giornata che per noi Rogazionisti è un giorno sacro perché vediamo in esso la realizzazione del sogno del nostro Fondatore che desiderava che questa “rogazione diventasse universale”. Da oltre 50 anni, le parole del Rogate sono scolpite a caratteri d’oro sul baldacchino-ciborio della chiesa parrocchiale di piazza Asti, perché si imprimano anche nel cuore dei parrocchiani. Dallo scorso 20 ottobre poi, è iniziata in Parrocchia l’Adorazione perpetua per le vocazioni, in un anno che per la Comunità parrocchiale è uno speciale Anno Eucaristico che si concluderà il prossimo 1° Luglio. Pertanto sia il Parroco che il P. Generale per tutti questi motivi, nel saluto che rivolgeranno al Cardinale esprimeranno il desiderio e la richiesta che la nostra Chiesa parrocchiale diventi per la Città di Roma una “chiesa significativa” e uno “speciale tempio” della preghiera per le vocazioni, al servizio della Diocesi e di tutta la Chiesa.  Chiediamo al Signore di esaudire questa grazia se è la sua volontà.

 

 

Tags: , , ,

 

 

 

 

 

 

 

“DARO’ IL SANGUE E LA VITA!”

 

 

 

 

Per chi o per cosa voi dareste il sangue e la vita? Attenti a come rispondete, perchè anche S. Pietro nell’Ultima Cena disse a Gesù: “Darò la mia vita per te”, ma neanche tre ore dopo per paura dichiarò che quel Nazareno non lo aveva mai conosciuto. In realtà, dopo la Pentecoste diede veramente il sangue e la vita per Cristo. Anche il nostro caro Sant’Annibale un giorno disse a Gesù: darò il sangue e la vita perchè questa rogazione diventi universale”. La “rogazione” è la preghiera che egli scoprì nel Vangelo e per la quale consumò la sua esistenza: “La messe è molta ma gli operai sono pochi. Pregate dunque il Signore della messe perché mandi operai nella sua messe”. Da queste parole scolpite in latino sul  ciborio della nostra chiesa, nasce il Rogate, la Rogazione, i Rogazionisti… e la nostra Parrocchia Rogazionista.  Anche noi dovremmo sempre più scolpire nel cuore queste parole uscite dal Cuore di Cristo. Parole che ci spingono ogni giorno nella nostra Parrocchia, ad offrire la preghiera, il tempo e la vita stessa perché il Signore doni alla Chiesa e all’umanità vocazioni grandi e belle per il sacerdozio, la vita consacrata e missionaria. Come potrà il mondo salvarsi se non c’è chi annunci il Vangelo, chi spezzi il pane della sua vita per gli  altri, chi ci dia il tesoro più grande di tutti i tesori: l’Eucaristia?! Lo stesso S. Annibale che scelse di vivere in mezzo ai poveri pur di salvarne il maggior numero nell’anima e nel corpo, dopo un po’ si rese conto che quanto lui poteva fare era una goccia nell’oceano. E affinchè ci fossero tante gocce a fare l’oceano c’era bisogno che Dio le facesse piovere dall’alto. E Dio le fa piovere dall’alto se noi gliele chiediamo. Sembra assurdo per l’Onnipotente ma è così, altrimenti non ci avrebbe comandato di chiederle, dice il nostro Santo. Perciò pur di arrivare ai confini della terra, S. Annibale scoprì in questa supplica ardente per le vocazioni, il “segreto di salvezza per la società e la Chiesa”. Perciò scrisse: “darò anche il sangue e la vita perché questa rogazione diventi universale!” Questo sogno si è realizzato nel 1964 quando S. Paolo VI istituì la Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni che oggi celebriamo per la 56^ volta. Oggi è un grande giorno per noi, per la nostra Parrocchia che vive fin dalla sua fondazione, il carisma del “Rogate”. Un grande giorno perché la  nostra Chiesa, la Chiesa di Roma, nella persona del Card. Vicario del Papa, mons. De Donatis la celebrerà con noi. Due giovani, Domenico e Jakub, nostri seminaristi amici diranno un altro piccolo SI alla loro continua chiamata. Perciò, ad ogni nostro battito del cuore, ad ogni nostro respiro… diciamo: ”Manda o Signore apostoli santi nella tua Chiesa”! Solo così il mondo sarà salvo per sempre!   Buona GMPV a tutti!

P. Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

12 MAGGIO: 56^ GMPV

 

Con grande gioia, insieme al Card. Vicario del Papa per Roma, mons. De Donatis, celebriamo oggi la Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni: nostra “Giornata rogazionista per eccellenza”. Tutti quindi presenti alla celebrazione delle ore 19,00!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

12 MAGGIO: “100 PIAZZE” PER annunciare IL RISORTO !

 

Continua la bella esperienza delle 100 piazzeper annunciare il Risorto nelle domeniche di Pasqua. La nostra Parrocchia è presente in P.zza Re di Roma.

 

 

 

 

 

 

 

 

13 MAGGIO: FESTA DELLA MADONNA DI FATIMA

 

Domani, lunedì 13 Maggio è la festa della Madonna di Fatima: verranno i Padri Araldi del Vangelo e porteranno la Statua della Madonna di Fatima. Il programma della festa è il seguente: alle ore 18.15 S. Rosario meditato di Fatima; alle 19,00 S. Messa solenne e di seguito la processione con l’immagine della Madonna. Maria SS. vi aspetta!

 

 

 

 

 

 

18 MAGGIO: MARCIA NAZIONALE PER LA VITA

 

Sabato 18 Maggio, come ogni anno in questo mese (…in cui fu approvata in Italia la  legge dell’aborto), si tiene la Marcia Nazionale per la Vita che è un modo per schierarsi evangelicamente a favore del valore sacro della vita umana che è tragico sopprimere sempre: dal grembo della madre fino al letto dell’anzianità e della malattia. Offrirò anch’io umilmente come Parroco un intervento alla manifestazione; vi chiedo di partecipare alla Marcia per testimoniare il Vangelo della Vita. Iscrivetevi in segreteria per avere contezza di come poterci organizzare; sarà una passeggiata di un’ora con partenza alle 14,30 da p.zza della Repubblica. Grazie a nome degli indifesi! P.Pasquale

 

 

 

 

 

 

 

 

18 Maggio: “Rosario in piazza”

 

Nel mese di Maggio ogni sera alle 20,30 c’è il Rosario: il venerdì la Novena alla  Madonna che scioglie i nodi e il Sabato sempre alle 20,30 il “Rosario in piazza”. Abbiamo già pregato a p.zza S. Donà di Piave il 1° sabato e il 2° sabato a piazza Ragusa. Sabato prossimo 18 Maggio il Rosario è a piazza dei Re di Roma sempre alle 20,30.

 

 

 

 

 

 

 

19 Maggio: PRIME COMUNIONI 2019

Nelle prossime due domeniche, 19 e 26 Maggio alle ore 11:00, celebreremo la Prima Comunione dei nostri bambini. PERTANTO E’ SOPPRESSA LA MESSA DELLE 12.

 

 

 

 

 

 

 

 

19 Maggio: FORMAZIONE EUCARISTICA

 

La Scuola mensile di Adorazione Eucaristica sul bellissimo inno “Adoro te devote”  è stata spostata a domenica prossima 19 Maggio alle 17,00 nella Sala Sant’Annibale.

 

 

 

 

 

 

 

 

PER VIVERE

L’ANNO EUCARISTICO / 21

 

 

 

 

 

Eucaristia e “Rogate”

 

 

 

Vi è una parola nel Vangelo, la cui coltura ha le più strette attinenze con le glorie della SS. Eucaristia, oltre che in essa si contiene il segreto di ogni bene per la Chiesa e per la società. Questa grande parola è registrata in due Evangeli: in quello di S. Matteo al c. 9 v. 38, e in quello di S. Luca al c. 10 v. 2°. Nell’uno e nell’altro, G. C. S. N. parla ai suoi Discepoli, li interessa ad evangelizzare i popoli abbandonati, e, pieno di compassione, dice loro: «La messe veramente è copiosa, ma gli operai sono pochi: Rogate ergo Dominum messis,  ut mittat Operarios in messem suam». Ecco la grande Parola uscita dal divino zelo del Cuore di Gesù! Ah, sì! quello stesso infinito amore, che lo spingeva a lasciarsi Sacramentato per la salute degli uomini, lo spingeva a far pregare il suo divino Genitore, perché dal Cielo inviasse e suscitasse i ministri eletti di così ineffabile mistero. Ma se Egli esortava i suoi discepoli a così importante preghiera, si può mai supporre che Egli, il quale costumò in tutto facere et docere, non abbia speso gran parte della sua santissima vita in chiedere al Padre suo, cum lacrimis et clamore valido, i buoni operai evangelici per tutta la Chiesa?  E donde è provenuto l’Apostolato cattolico di tutti i secoli?  E, chi ha prodotto gli Apostoli, i confessori, i santi e gli operai infaticabili di tutti i Tempi?

Ad un medesimo parto gemello di amore, là nell’ultima cena, nacquero dal suo infiammato cuore questi due sacramenti: l’Eucaristia e il Sacerdozio. La carità nel suo più grande trasporto produsse il primo; la carità nel suo fervente zelo produsse il secondo. Sono e saranno inseparabili l’uno dall’altro.

Non si può concepire l’Eucaristia senza il Sacerdozio; non vi è reale Sacerdozio senza l’Eucaristia. Ciò posto, azzardo timidamente il mio povero parere, che non si possa meglio onorare la SS. Eucaristia, che non si possa meglio corrispondere ai sublimi fini di tanto Sacramento, che ottemperando a quella divina esortazione: «Rogate ergo, Dominum messis, ut mittat operarios in messem suam».Ora parrebbe cosa ben degna e conforme a questo sacro Congresso Eucaristico, il promuovere la salutare preghiera per ottenere i buoni operai alla S. Chiesa, come uno dei più efficaci mezzi per onorare la SS. Eucaristia.“

(Sant’Annibale, intervento al Congresso Eucaristico di Catania, 1905)

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , , , , ,